Voltura, subentro e chiusura dei contatori: la guida di Sognando Casa

stress al call center

Per chi si rivolge alla nostra agenzia per affittare o vendere un appartamento a Ravenna la voltura dei contatori è un servizio incluso nella mediazione: da Sognando Casa seguiamo noi tutta la “trafila burocratica”, venendo nell’immobile a prendere le letture, contattando gli erogatori del servizio e affiancandovi nella compilazione dei moduli. Serve un po’ di tempo e questa una piccola guida ti spiega costi, modalità e tempistiche per evitare di perderne troppo.

Devi vendere casa a Ravenna? Dimenticati della burocrazia!
Scopri il nostro metodo per vendere serenamente!

Sognando casa, la tua agenzia di fiducia a Ravenna!

La differenza tra Voltura e Subentro: costi e tempistiche

La voltura è l’operazione con la quale si cambia l’intestatario di un contatore attivo, senza interruzione del servizio. Parlando di subentro o riattivazione si intende il riallaccio di un contatore chiuso.

La chiusura di un contatore prevede le stesse modalità, contatti e tempistiche necessari per subentro e voltura. La voltura è a costo 0 per il precedente intestatario, piombare un contatore ha un costo di circa €100 in quanto un tecnico dovrà venire in loco previo appuntamento per scollegare i contatori.

Le utenze da volturare possono essere: gas, energia elettrica, tari e acqua.

A Ravenna l’acqua è gestita da Hera e la TARI è gestita da Ravenna Entrate. Energia elettrica e gas essendo liberalizzate possono appoggiarsi a diversi operatori e principalmente dipendono dal gestore scelto dall’intestatario precedente.

La voltura dell’acqua

Per poter gestire le operazioni relative all’acqua a Ravenna dovrete rivolvervi ad HERA.
Potete andare direttamente agli uffici dedicati o chiamare il numero verde 800.999.500.

Documenti necessari prima di chiamare:

  • Documenti di identità (carta di identità e codice fiscale) di chi si intesta l’utenza
  • Matricola/codice contatore e lettura dei contatori (puoi individuarli direttamente sul contatore e sulle bollette del precedente intestatario)
  • In caso di utenza attiva una bolletta del cliente precedente, con il relativo numero cliente.
  • Titolo di proprietà dell’immobile
  • IBAN se decidi di pagare con domiciliazione bancaria
  • Dati catastali e metratura dell’immobile
  • Recapiti del precedente intestatario (o indirizzo mail) per recapitare le bollette di chiusura.

A volte l’acqua è gestita dal condominio. In questo caso bisogna solo indicarne la lettura all’amministratore che provvederà a fare il conguaglio con l’inquilino precedente.

Successivamente all’operazione ti arriveranno via email o posta, in base alla scelta fatta, dei moduli che andranno compilati e restituiti firmati per completare l’operazione.

La voltura della TARI (Tassa sui rifiuti urbani)

Per volturare la Tari dovrai rivolgerti a Ravenna Entrate. Trovi gli uffici in via Marco Colonna 7. Potrai fare anche tramite posta elettronica usando la modulistica dedicata.

Questo il sito dedicato con tutte le istruzioni.

Ti servirà avere i dati catastali dell’immobile, la metratura in base a cui calcolare l’utenza, i documenti dell’intestatario dell’utenza, i titoli di possesso (affitto/proprietà/comodato) e i dati del precedente intestatario. Una volta effettuata la voltura potrai ritirare i bidoni per la raccolta differenziata nell’Oasi Ecologica più vicina.

I canali di contatto di Ravenna Entrate

EMAIL: tari@ravennaentrate.it   PEC: tari.ravennaentrate@pec.it  TEL.: 0544/485819-485820

CALL CENTER : 800 213 036 (GRATUITO DA NUMERO FISSO) e 199 179 964 (A PAGAMENTO DA CELLULARE), DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ DALLE ORE 9:00 ALLE ORE 18:00, SABATO DALLE ORE 9:00 ALLE ORE 13:00.

La voltura o il subentro di energia elettrica e gas

In caso di contatore attivo consigliamo di individuare (tramite una bolletta del precedente intestatario) il precedente fornitore del servizio, per cambiare intestazione mantenendo il contratto, e eventualmente successivamente cambiare fornitore. Alcuni aziende offrono di occuparsi del cambio fornitore e della voltura simultaneamente, ma spesso abbiamo vissuto disservizi con volture ritardate o bollette doppie. Dopo aver cambiato l’intestazione potrai, senza costi, cambiare operatore. In caso di contatore piombato potrai scegliere a tua discrezione a che fornitore rivolgerti affidandoti alle offerte per te migliori sul mercato.

Una volta individuato l’operatore con cui fare l’operazione, i dati necessari per l’operazione sono analoghi a quelli necessari per acqua e tari. Per evitare di chiamare diverse volte, ti conviene preparare tutto in anticipo e farti trovare preparato!

Documenti necessari prima di chiamare:

  • Documenti di identità (carta di identità e codice fiscale) di chi si intesta l’utenza
  • Matricola/PDR (per il gas) e codice POD per l’energia elettrica (sono indicati sui contatori stessi o nelle bollette del precedente intestatario).
  • Lettura dei contatori (li trovi direttamente sul contatore)
  • In caso di utenza attiva una bolletta del cliente precedente, con il relativo numero cliente.
  • Titolo di possesso dell’immobile (dati del contratto di affitto, atto di proprietà, delega del titolare a effettuare operazioni sul suo immobile)
  • IBAN se decidi di pagare con domiciliazione bancaria
  • Nuovi recapiti del precedente intestatario (o indirizzo mail) per recapitare le bollette di chiusura.

Una volta individuato il numero verde o i contatti dell’erogatore del servizio con cui deciderai di attivare/volturare l’utenza e con tutti i documenti a portata di mano potrai procedere alla voltura telefonicamente, on line o andando direttamente agli uffici preposti.

Attivando l’energia elettrica ti sarà attivato automaticamente anche il canone RAI, che ti verrà addebitato nelle varie fatture. Il canone Rai viene attivato per ogni persona su un unica utenza per nucleo familiare (qualora avete diverse utenze attive sarà addebitato solo una volta).

Ogni operatore ha modalità diverse, prendetevi un po’ di tempo perché le telefonate potrebbero richiedervi oltre un’ora, con registrazioni e lunghe attese!!!

Le tempistiche

In caso di VOLTURA le utenze resteranno attive e sarà semplicemente cambiato il nome nel contratto. In caso di RIATTIVAZIONE in un’utenza chiusa le tempistiche sono più lunghe. L’energia elettrica solitamente viene riattivata entro 48 ore dalla richiesta. Per gas e acqua verrà fissato un appuntamento entro 10 giorni lavorativi dalla richiesta.

I costi di volture e subentri

Nelle prime bollette troverai alcuni costi che non saranno relativi ai consumi, ma solo all’operazione burocratica della voltura. Tra tutte le utenze spenderai circa €150 oltre a una parte di depositi cauzionali che verranno restituiti in caso di domiciliazione bancaria. Il vecchio intestatario riceverà le bollette di chiusure con un conguaglio dei consumi in base alle letture indicate in fase di voltura.

Ricordati di indicare se sei RESIDENTE o NON RESIDENTE: le tariffe per residenti sono molto vantaggiose con consistenti risparmi in bolletta. Non è necessario avere la residenza al momento della voltura, ma dovrai portarla entro 60 giorni dalla richiesta.

Consigli

  • Prima di procedere a contattare qualunque operatore cerca di avere a portata di mano tutti i dati necessari per evitare di dover sospendere l’operazione e ricominciare daccapo.
  • Se ne hai la possibilità evita di chiudere le utenze e fai direttamente una voltura a nome di un nuovo intestatario: da parte del precedente intestatario ci saranno dei considerevoli risparmi e burocraticamente sarà più facile.
  • Non dimenticarti di controllare la casella di posta (controlla anche la spam!) indicata in fase di voltura: arriveranno inizialmente i contratti da firmare e rispedire, e senza i quali la voltura non sarà concretizzata.
  • Se l’intestatario precedente ha dei debiti residui sarà possibile procedere alla voltura senza costi con una dichiarazione di estraneità al debito e la documentazione relativa al cambio di possesso (contratto di affitto o atto di vendita). Non potrai procedere a volturare l’utenza anche in caso di situazioni debitorie personali con l’erogatore del servizio.

I principali operatori a Ravenna e i loro contatti

Gruppo Hera: Il Servizio Telefonico Clienti 800.999.500 (chiamata gratuita sia da telefono fisso che cellulare) è a disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 22, e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e pratiche relative ai servizi gas, teleriscaldamento, elettricità, acqua e ambiente.

Enel servizio elettrico Nazionale: Numero verde 800 900 800 è a disposizione dalle 7:00 alle 22:00 tutti i giorni dal Lunedì alla Domenica (escluse le festività nazionali).

Enel energia: Numero verde 800 900 860 è a disposizione dalle 7:00 alle 22:00 tutti i giorni dal Lunedì alla Domenica (escluse le festività nazionali).

I clienti Sorgenia possono invece chiamare il numero verde 800.294.333, da telefono fisso, oppure allo 02-44388001, da cellulare (il costo è variabile in base all’operatore telefonico). I numeri sono attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, e il sabato dalle 8 alle 15.

Eni energia: E’ disponibile il numero telefonico 800 999 800, sia da rete fissa sia da rete mobile, con orario: 06:00 – 24:00, 7 giorni su 7.

Potrebbe interessarti:

Join The Discussion

Compare listings

Compare

CONTATTACI SUBITO

SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI