I bonus per ristrutturare nel 2024

I bonus per ristrutturare casa nel 2024

State per comprare una casa da ristrutturare, siete già in mezzo ai lavori o dovete rimodernare la casa dove già abitate? Esistono numerose possibilità per recuperare buona parte del capitale investito, rendendo l’operazione più vantaggiosa: parliamo dei bonus per ristrutturare.

Di seguito, cercheremo di elencarli: tuttavia, per sfruttarli appieno, il nostro consiglio è di rivolgervi sempre a un tecnico competente che possa seguirvi con attenzione e professionalità.

Cosa sono i bonus e come si applicano

Quando si parla di bonus per ristrutturare, ci si riferisce a una serie di detrazioni fiscali disponibili per chi effettua interventi di riqualificazione edilizia. Questi bonus consentono di recuperare parte della spesa effettuata, suddivisa in rate annuali da detrarre dalle imposte da versare. Le detrazioni consistono in uno sconto applicabile all’Irpef annuale.

I bonifici parlanti

Per accedere ai bonus, è fondamentale effettuare i pagamenti tramite bonifici “parlanti”. I pagamenti devono indicare la legge di riferimento il codice fiscale del beneficiario del bonus, e la partita IVA della ditta o del fornitore che ha realizzato i lavori. (oramai tutti gli e-banking sono predisposti, o potete fare i pagamenti direttamente in banca!)

La pratiche ENEA

Al termine dei lavori, sarà necessario presentare all’ENEA una comunicazione riassuntiva dei lavori effettuati, l’esito dell’efficientamento energetico, i bonus usufruiti e un riepilogo dei materiali utilizzati. I dati raccolti da Enea servono allo stato a raccogliere dati sull’impatto degli interventi, i costi sostenuti dallo stato e lo stato energetico degli edifici.

Dovrete conservare la documentazione per 10 anni successivi all’ultima rata di bonus usufruita, includendo fatture, pagamenti, permessi di costruire e pratiche edilizie eseguite. Di seguito, un elenco delle tipologie di bonus accessibili in una eventuale ristrutturazione, disponibili anche per lavori condominiali.

Devi vendere casa a Ravenna?

Scopri il metodo Sognando Casa per vendere Serenamente!

Bonus ristrutturazione

Il bonus ristrutturazione permette di detrarre il 50% delle somme spese, fino a un massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. Questo bonus copre la fornitura di materiali, lavorazioni e altre attività connesse, come l’allestimento del cantiere e le pratiche di geometri e professionisti. Per accedervi, il geometra deve aprire una pratica edilizia (CILA) che consente di fruire sia del bonus ristrutturazione sia del collegato bonus mobili.

Ecobonus

L’Ecobonus permette di detrarre il 50% delle spese per lavori di riqualificazione energetica, come l’installazione di infissi, caldaie, isolamenti, e l’implementazione di fonti di energia rinnovabile.

Le detrazioni devono influenzare il fabbisogno energetico dell’immobile, e il miglioramento deve essere certificato da un termotecnico. In caso di interventi condominiali, l’Ecobonus può aumentare fino al 70-75%. Il termotecnico deve fare una pratica e calcolare i requisiti per accedere a questo bonus indicando gli interventi da applicare. Questo bonus ha un tetto parallelo che si aggiunge al classico Bonus Ristrutturazione.

Bonus mobili

Con una ristrutturazione edilizia, è possibile ottenere una detrazione del 50% delle spese per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici, fino a un massimale di 5.000 euro.

Bonus verde

Il Bonus verde consente di detrarre il 36% delle spese per la sistemazione di aree verdi, includendo coperture e giardini pensili, fino a un massimale di 10.000 euro.

Sisma bonus

Il Sismabonus offre detrazioni per interventi che migliorano la classe sismica degli immobili, variabili in base al salto di classe ottenuto. Questo Sisma Bonus è stato potenziato è assorbito dal Superbonus 110%. Questo bonus è applicabile anche alle nuove costruzioni in caso di abbattimento e ricostruzione.

Il superbonus 110% (nelle versioni depotenziate)

Nel 2024, il Superbonus è stato ridimensionato, con condizioni più restrittive e un’aliquota ridotta al 70%.

La direttiva case green e il futuro dei bonus

Recentemente, è stata approvata la direttiva case green, che nei prossimi anni imporrà l’aggiornamento del patrimonio edilizio italiano, prevedendo nuovi bonus per gli immobili più energivori.

I bonus edilizi per ristrutturare nel 2024 offrono un’opportunità unica per  valorizzare e rendere più sostenibili le proprie abitazioni. Se state considerando lavori di ristrutturazione, questi incentivi rappresentano una risorsa preziosa.

Avete dubbi o domande? Scriveteci nei commenti!

Join The Discussion

Compare listings

Compare

CONTATTACI SUBITO

SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI