Caso studio: aiuto mi portano via la casa!

Caso studio: vendere una casa a Ravenna con mutuo e pignoramento

Da Sognando Casa, siamo appassionati del nostro lavoro e siamo entusiasti di condividere un caso studio che illustra il nostro impegno nel fornire un servizio eccellente. Oggi, vogliamo raccontare la storia di Stefano e come abbiamo contribuito a facilitare la vendita della sua proprietà in un momento cruciale della sua vita. Scopri con noi!

Stefano aveva comprato una casa nelle campagne Ravennate nel 2011 con un mutuo garantito di ipoteca, nel periodo di picco dei prezzi. Aveva sempre pagato regolarmente il mutuo e rispettato i suoi impegni. Turbolenti cambi esistenziali l’avevano portato a rimanere indietro di diverse rate, trovandosi con ripetuti solleciti della banca, la minaccia di pignoramento e di una casa all’asta. Ma vendere una casa pignorata è posssibile?

Era terrorizzato: in quella casa aveva messo i suoi risparmi, e aveva paura di perdere tutto.

Ma si può vendere una casa pignorata?

Una scelta intelligente

Consigliato da un amico è venuto nella nostra agenzia immobiliare a raccontarci la sua storia. Nel suo percorso aveva deciso di lasciare il suo lavoro indeterminato e avviare una piccola attività, ma purtroppo gli affari non erano andati benissimo, e così si era trovato a doverla chiudere con debiti da tutte le parti. Non solo la banca gli stava sul collo, ma anche Equitalia lo aveva sommerso di cartelle.

Abbiamo spiegato a Stefano le leggi che riguardano la vendita di una casa pignorata (art. 543). Non era un percorso facile ma c’era una luce in fondo al tunnel. Gli abbiamo spiegato che potevamo aiutarlo a trovare una soluzione. Non solo una soluzione finanziaria, ma anche una soluzione personale che l’aiutasse a dormire sereno.

Devi vendere casa a Ravenna? Contattaci per una consulenza gratuita e scopri il nostro metodo per Vendere Serenamente!

Sognando casa, la tua agenzia di fiducia!

Vendere una casa pignorata, il percorso

Come sempre lo studio del caso è il lavoro preliminare a qualsiasi vendita. Vanno messe sul tavolo tutte le variabili, analizzate e approfondite. La parola d’ordine è PREVENIRE i problemi, con un’informazione completa e trasparente.

Il calcolo delle somme in gioco

Abbiamo dunque fatto due cose:

  • Abbiamo analizzato i documenti per calcolare l’intero ammontare del debito.
  • Abbiamo visionato l’immobile per una valutazione di mercato e analizzare la situazione.

Studiando questi aspetti abbiamo determinato che i debiti residui erano vicini al valore della casa, ma contenevano tante voci relativi a interessi, spese di incasso, penali e spese legali.

Parlare coi creditori

Ci siamo dunque confrontati con i creditori per una proposta di rientro cercando di guadagnare il tempo giusto per poter preparare l’immobile alla vendita e metterlo sul mercato. A nessun creditore conviene arrivare a un asta giudiziaria: in caso di asta le spese legali e di pratica si moltiplicano, arrivando a mangiare buona parte del credito, con tempi burocratici molto lunghi. La cifra ottenuta può essere sensibilmente inferiore a quella di mercato e al debito. Così spesso trovare un compromesso e rinunciare a parte di penali e interessi da parte del creditore, può portare al debitore di avere maggiore margine per estinguere la situazione e al creditore di incassare velocemente le cifre di cui deve rientrare. Con la giusta comunicazione e programmando bene le fasi vendere una casa pignorata diventa possibile.

L’immobile aveva un ipoteca di primo grado, legata al mutuo con il quale era stata acquistata la casa, che ancora non si era trasformata in pignoramento. Oltre ai debiti con la banca c’erano cartelle con Equitalia e di altri creditori.

Preparare i documenti per la vendita di una casa pignorata

Per vendere una casa sono necessari diversi documenti:

Ci siamo confrontati con il nostro tecnico di fiducia che dopo aver ascoltato la situazione è stato disponibile a preparare la parte documentale con un pagamento del suo lavoro a vendita effettuata, consapevole della situazione delicata e delle condizioni precarie del cliente. Verificati documenti urbanistici e catastali, finalmente ci siamo avviati alla vendita.

Una vendita veloce e consapevole

Abbiamo iniziato a proporre la casa in pubblicità a un prezzo molto allettante, tale da coprire tutti i debiti, garantire i creditori e garantire una vendita veloce. Un elemento fondamentale è la comunicazione e informare debitamente gli eventuali acquirenti. Nel giro di poche settimane abbiamo trovato un compratore interessato.

Abbiamo impostato l’offerta con una clausola sospesiva (relativamente all’accettazione di proposta di rientro dei creditori) e con nessun passaggio di denaro direttamente al venditore prima del rogito. Il compratore ha fatto un offerta leggermente inferiore rispetto al prezzo di mercato, ma con tempi molto veloci.

Devi vendere casa a Ravenna?
Scopri il nostro metodo per Vendere Serenamente!

Sognando casa, la tua agenzia di fiducia!

Dal notaio erano presenti non solo il venditore e l’acquirente, ma anche tutti i creditori. Il compratore ha fatto gli assegni relativi ai pagamenti intestati direttamente a chi aveva dei crediti, versando a Stefano la somma residua dalla vendita, garantito della cancellazione di tutti i gravami dell’immobile.

Con le somme rimaste Stefano ha potuto pagare l’agenzia, il tecnico, chiudere i debiti e gli è rimasta una piccola somma di liquidità con cui poter ricominciare.

Per scoprire tutte le nostre storie di successo: I casi studio di Sognando Casa

Potrebbe interessarti:

Join The Discussion

Compare listings

Compare

CONTATTACI SUBITO

SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI